INTER BIKE - Rete ciclistica intermodale transfrontaliera

Logo INTERBIKE

INTERBIKE

Rete ciclistica intermodale transfrontaliera
Approfondisci

Area di progetto

Il progetto INTERBIKE copre il territorio delle regioni dell’Emilia-Romagna, del Veneto e del Friuli Venezia Giulia sul lato italiano e delle regioni statistiche Obalno-kraška, Goriška e Gorenjska sul lato sloveno.
Partner

Logo INTERBIKE

ADRIABIKE

Scopri gli itinerari AdriaBike e visita i percorsi ciclabili tra Ravenna, Koper e Kranjska Gora.
Approfondisci

Banner Adriabike

Sintesi Progetto INTERBIKE

Il progetto quadriennale Rete ciclistica intermodale transfrontaliera – Inter Bike, finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, è giunto alla conclusione. Il capofila del progetto è il Centro regionale di sviluppo Capodistria. L'obiettivo principale era la formazione della rete ciclabile transfrontaliera con dei servizi intermodali. I sette comuni sloveni e le otto province hanno realizzato nell’area del progetto delle opere infrastrutturali che ammontano a 1.7 milione di euro. Il costo totale degli interventi dalla parte italiana è attorno ai 850.000 euro.  Il valore totale del progetto è di 3,1 milioni di euro. Sono stati costruiti degli itinerari ciclabili, delle stazioni bike sharing, delle aree di sosta, è stata inoltre collocata la cartellonistica. La Provincia di Udine ha costruito una piazzola di sosta per i cicloturisti e ha ricostruito le pavimentazioni lungo la pista ciclabile Alpe Adria nei comuni di Palmanova, Terzo di Aquilea e Aquilea. La Provincia di Gorizia ha realizzato l’itinerario ciclabile nell’area della Foce d’Isonzo presso Caneo. La Provincia di Padova ha costruito un tratto di pista ciclabile lungo il fiume Brenta. L’intervento della Provincia di Ferrara riguardava l’esecuzione dello stralcio sulla dorsale Venezia-Ravenna a Lido di Volano. La Provincia di Rovigo ha installato un’area di sosta per le bici nel Comune di San Basilio. La Provincia di Ravenna ha costruito una stazione bike-sharing nel centro di Ravenna, ha migliorato la pavimentazione sul collegamento ciclabile tra Ravenna e Ferrara ed ha collocato la segnaletica e cartellonistica. I sette comuni sloveni hanno pure costruito o migliorato delle piste ciclabili sulle loro aree.

Le opere infrastrutturali sono state realizzate lungo l'itinerario Adriabike che collega i due stati ed è diviso in due rami – il primo dedicato allo slow bike ed il secondo più impegnativo adatto a mountain bike. La ciclovia Adiabike per i cicloturisti lesure di una lunghezza complessiva di 1.000 km collega Ravenna, Venezia e Trieste con l'Istria slovena, Carso, la Valle d'Isonzo, Bled e Kranjska Gora. L'itinerario più impegnativo passa solo per la parte slovena da Kranjska Gora, prosegue lungo l'Isonzo, Cerkno, Idrija, la Valle di Vipacco fino a Carso dove si collega con l'altro itinerario. Le due ciclovie sono presentate nelle pubblicazioni che saranno a disposizione negli uffici turistici. Le tracce GPS degli itinerari si possono scaricare dal sito web del progetto, sul quale si trova anche l'APP per dispositivi mobili.
Tra gli obiettivi del progetto era inoltre fornire dei servizi intermodali ai cicloturisti offrendo il trasporto di biciclette in treno, barca o autobus. La Regione Autonoma FVG e la Provincia di Trieste hanno sperimentato nella seconda metà del 2014 i servizi intermodali bici+bus tra Trieste, Udine e Grado e tra Trieste città e l'altopiano che sono stati bene accettati.
Tramite le ciclovie Adriabike e Alpe Adria da Salisburgo a Grado, finanziata  dal Programma europeo di cooperazione transfrontaliera Interreg IV Italia-Austria 2007-2013, s’intende di attirare il flusso cicloturistico verso l'Adriatico. I due itinerari rappresentano un'alternativa alla famosissima ciclovia lungo il fiume Drava. Adiabike a Alpe Adria promuovono l'area transfrontaliera dell'Alto Adriatico come un'attraente destinazione cicloturistica che vanta d'un clima mite consentendo di prolungare la stagione ciclistica quasi all’intero anno.

Photogallery

 

 

 

 

 

Projekt  INTERBIKE je sofinanciran v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev.
Progetto INTERBIKE finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali.
Project  INTERBIKE cofinanced by the Cross-border Cooperation Programme Italy-Slovenia 2007-2013, by the European Regional Development Fund and national funds.

[SLO] Spletna stran je sofinancirana v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev. Za vsebino spletne strani je odgovoren izključno avtor.
[ITA] l presente sito web è stato finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Del contenuto del presente sito web è responsabile esclusivamente l’autore.
[EN] The website is co-financed within the context of the Cross-border Co-operation Slovenia-Italy 2007-2013 Programme from the European Regional Development Fund and national resources. The author is exclusively responsible for the content of the website.